Studio Commerciale Tributario Baruffa Caponi s.t.p. s.r.l.- Via Renato Hirsch, 14 - 44124 Ferrara
baruffag@tin.it
+39 0532 211115

BONUS 600 EURO INPS

Gentile cliente,

è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, delle informazioni ad oggi relative al bonus INPS di 600,00 euro previsto nel decreto “Cura-Italia”

Attraverso il messaggio n. 1288 del 20/3/2020 l’INPS chiarisce quali siano i beneficiari del bonus di 600,00 euro previsto nel  Decreto Cura Italia  e quali siano le modalità per richiederlo.
Come precisato con una Nota ufficiale da Palazzo Chigi, e confermato dal Ministro Gualtieri il bonus non sarà previsto solo per il mese di marzo ma “una tantum” al mese, fino alla fine dell’emergenza.

L’INPS precisa i beneficiari dell’indennità e la non cumulabilità delle stesse:

1) liberi professionisti e collaboratori coordinati e continuativi
– liberi professionisti con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1, del T.U.I.R., iscritti alla Gestione separata dell’INPS;
– collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla predetta data del 23 febbraio 2020 e iscritti alla Gestione separata dell’INPS.

Ai fini dell’accesso all’indennità, le predette categorie di lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria.

2) lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria
– questa categoria comprende lavoratori iscritti alle gestioni: Artigiani, Commercianti, Coltivatori diretti, coloni e mezzadri.
Ai fini dell’accesso all’indennità le predette categorie di lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria ad esclusione della Gestione separata INPS.

3) lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali
Tale indennità riguarda i lavoratori dipendenti stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato il rapporto di lavoro nell’arco temporale che va dal 1° gennaio 2019 alla data del 17 marzo 2020.
Ai fini dell’accesso all’indennità i predetti lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non devono essere titolari di rapporto di lavoro dipendente alla data del 17 marzo 2020.

4) Lavoratori agricoli
A tale indennità possono accedere gli operai agricoli a tempo determinato e le altre categorie di lavoratori iscritti negli elenchi annuali purché: o possano fare valere nell’anno 2019 almeno 50 giornate di effettivo lavoro agricolo dipendente; o non siano titolari di pensione.

5) Indennità lavoratori dello spettacolo
A tale indennità possono accedere i lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dello spettacolo, che abbiano i seguenti requisiti: o almeno 30 contributi giornalieri versati nell’anno 2019 al medesimo Fondo; o che abbiano prodotto nel medesimo anno un reddito non superiore a 50.000 euro; o detti lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto né di rapporto di lavoro dipendente alla data del 17 marzo 2020.

COME RICHIEDERE IL BONUS:

Il bonus di 600 euro sarà erogato direttamente dall’INPS tramite presentazione di apposita richiesta attraverso il sito www.inps.it a cui seguirà la verifica della sussistenza dei requisiti degli istanti. Solo in caso positivo l’istituto di previdenza procederà al versamento dell’indennità.
Le domande saranno rese disponibili, entro la fine del mese di marzo, a seguito dell’adeguamento delle procedure informatiche.
Il richiedente deve essere in possesso del PIN dispositivo dell’inps o in alternativa dello Spid (credenziali che vengono utilizzate anche per l’accesso al fascicolo sanitario). A seguire viene riportato il link per richiedere le credenziali INPS: https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/menu.jsp.


Sebbene la procedura non sia ancora attiva dal sito INPS risulta che, non appena sarà attivata, il percorso da seguire sia quello di:
– entrare nella sezione MYInps attraverso il pin fornito direttamente dall’Istituto previdenziale;
– digitare nella barra ricerca domande per prestazioni al sostegno del reddito e selezionare;
– nella griglia che si aprirà a sinistra selezionare “Indennità covid 19”;
– selezionare “Invio domanda”.

Lo Studio si rende disponibile sia a comunicare ai clienti, già iscritti ed  interessati, i codici INPS per procedere autonomamente alla richiesta sia inoltrare la domanda del Bonus per Loro conto, addebitando un rimborso spese.

Leave a Reply