Studio Commerciale Tributario Baruffa Caponi s.t.p. s.r.l. - Via Hirsch, 14 - Ferrara
baruffag@studiobaruffacaponi.it
+39 0532 211115

LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

con il presente documento informativo è nostra cura metterLa al corrente circa l’avvio della c.d. “lotteria degli scontrini”, inizialmente previsto al 01 luglio 2020, ma differito, con il “Decreto Rilancio” al 01 gennaio 2021, in considerazione delle oggettive difficoltà degli esercenti legate all’emergenza Covid19.

COME FUNZIONA?

La “lotteria degli scontrini”, che prende il via dal 01 gennaio 2021, è un nuovo concorso nazionale a premi gratuito, connesso alla scontrino elettronico, per favorire pagamenti tracciabili non prevedendo premi per le transazioni in contanti e che permette di vincere premi in denaro a seguito di acquisti effettuati.

Possono partecipare alle estrazioni tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia che acquistano beni/servizi di importo pari o superiore a € 1.

Per ogni acquisto si può avere diritto a biglietti “virtuali” che consentono, appunto, la partecipazione alla lotteria. Nello specifico, ogni euro speso genera un biglietto virtuale con un arrotondamento se la cifra decimale supera i 49 centesimi (per esempio con 29,52 euro di spesa si ottengono 30 biglietti virtuali).

Maggiore è l’importo speso, maggiore sarà il numero di biglietti associati che vengono emessi, fino ad un massimo di 1.000 biglietti per acquisti di importo pari o superiore a 1.000 euro.

La chiave di accesso alla lotteria degli scontrini è il “codice lotteria”; infatti, prima dell’emissione dello scontrino, occorre chiedere all’esercente di abbinare allo stesso il proprio “codice lotteria”, ossia quel codice alfanumerico personale composto da 8 caratteri reperibile nell’area pubblica del “portale lotteria” nello spazio “partecipa ora” (www.lotteriadegliscontrini.gov.it) , messo a disposizione dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Per ottenere questo “codice lotteria”, da mostrare al negoziante al momento dell’acquisto,  è sufficiente inserire il proprio codice fiscale nella stessa area pubblica del Portale.

L’esercente effettuerà il collegamento tra lo scontrino e il codice lotteria del contribuente, trasmettendo i dati all’Agenzia delle Entrate.

Inoltre, chi si registra sull’area riservata del Portale Lotteria può controllare i propri scontrini, trasmessi all’Agenzia delle Entrate, così come il numero di biglietti virtuali ad essi associati e il numero totale dei biglietti della prossima estrazione.

In attesa dell’avvio del concorso, è possibile richiedere già il “codice lotteria” da usare per partecipare alle estrazioni.

Se si smarrisce il “codice lotteria”, è possibile ottenerne un altro accedendo al Portale dedicato e inserendo il proprio codice fiscale.

CHI PUO’ PARTECIPARE?

Alle estrazioni della lotteria vi possono partecipare tutte le persone fisiche, maggiorenni e residenti in Italia, che effettuano acquisti di beni / servizi da esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

Gli acquisti online non consentono di partecipare alla lotteria, come neanche gli acquisti effettuati nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione.

Saranno previsti premi solamente per le transazioni con moneta elettronica, come stabilirà la Legge di Bilancio 2021, al fine di stimolare l’utilizzo di mezzi di pagamento tracciabili.

PREMI DELLA LOTTERIA

Sono previsti premi in denaro per coloro che vincono l’estrazione, con premi anche per gli esercenti; infatti, il biglietto estratto che premia il consumatore, risulta vincente anche per l’operatore commerciale che lo ha emesso.

Nel 2021, la prima estrazione avrà luogo a partire da gennaio e si prevedono estrazioni mensili con 3 premi al mese ed una estrazione annuale, che avverranno ogni secondo giovedì del mese. Successivamente, saranno attivate anche estrazioni settimanali con 7 premi.

Tali premi non saranno assoggettati a tassazione.

STEP DA SEGUIRE PER GLI ESERCENTI

Gli esercenti dovranno, innanzitutto, controllare se il software del proprio registratore telematico è “pronto” a memorizzare e trasmettere i dati della lotteria.

L’operatore deve essere poi in grado di accettare i pagamenti elettronici e deve possedere un lettore ottico di codici a barre per la registrazione del “codice lotteria” che gli verrà mostrato dal cliente.

Inoltre, sullo scontrino, oltre alle notizie che deve riportare un documento commerciale, occorre mettere in evidenza l’importo pagato elettronicamente (superiore ad 1 euro, somma minima per partecipare) e il “codice lotteria” del cliente.

Leave a Reply